Tinteggiatura

Caratteristiche del lavoro

Nelle applicazioni dell’edilizia si fa in pratica distinzione essenziale fra tinteggiatura e verniciatura, intendendosi per la prima quell’operazione per la quale ci si serve di soluzioni coloranti acquose e per la seconda invece quella a base di soluzioni coloranti in cui prevalgono i grassi, le sostanze resinose o gli olî minerali in genere.


Utilizzo diversi tipi di tinte, in base agli ingredienti principali che le compongono, le possiamo distinguere in tinte a calcetinte a colla, tinte a base di silicato e tinte a fresco.
Le tinte sono preventivamente stemperate e passate quindi in un setaccio fino di tela ramata o zincata e mescolate a lungo. I materiali costitutivi degli intonaci influiscono diversamente sulla tinteggiatura.

Photogallery

La moderna industria chimica è riuscita a fornire a tutti questi prodotti una scala cromatica che, essendo le varie tinte fondamentali componibili, può dirsi infinita. Questa inesauribile scelta di colori, la facilità di applicazione, l’insolubilità all’acqua e quindi la possibilità di lavare le superficie tinteggiate, hanno fatto sì che si vada diffondendo l’uso delle tinte a preferenza dei parati, carte e stoffe.

Photogallery

Sono pronto ad aiutart!

Scrivimi una mail per avere il tuo preventivo gratuito senza impegno.

Contattami
Scroll Up